DATI ANAGRAFICI

Nato a Castronovo di Sicilia (PA) il 01 marzo 1960.

STUDI

Diplomatosi come Perito in Fisica Industriale nel 1979 si è successivamente laureato nel 1997 in Giurisprudenza in costanza di servizio presso l’Ispettorato del Lavoro di Lucca.

TITOLI PROFESSIONALI

Avvocato dal 2007 previo precedente percorso come patrocinatore legale.

ESPERIENZE LAVORATIVE

  • 1980      SERVIZIO MILITARE – Il Servizio di Leva Militare è stato svolto mediante il servizio nell’arma dei Carabinieri.
  • 1981        AMMINISTRAZIONE P.T. –
  • 1982       ISPETTORATO DEL LAVORO DI LUCCA – Assunto con decorrenza giuridica dal 14 novembre 1981 presso l’Ispettorato del Lavoro di Lucca (MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE)
  • Ha prestato attività come Ispettore del Lavoro fino al 31 ottobre 1999 occupandosi, tra l’altro, di attività di P.G., tutela del lavoro, sicurezza del lavoro, contribuzione e tutele sociali nonché delle procedure e dei vari aspetti inerenti il contenzioso amministrativo.
  • Nel 1984 ha partecipato, superando il relativo colloquio finale, al corso di formazione gestito dal MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE per ispettori di cooperative. Nei primi anni di attività si è occupato di contenzioso amministrativo dell’organo di appartenenza (Ispettorato del Lavoro).
  • Nel 1991 ha frequentato il corso di formazione, gestito dal MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE, sulla gestione della cassa  integrazione guadagni speciale.
  • Nel 1991 è stato nominato, nell’ambito dei compiti attribuiti all’organo di vigilanza del MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE, capo settore di vigilanza tecnica.
  • Nel periodo 1991/1992 ha fatto  parte dello speciale gruppo di studio costituito presso l’Ispettorato del Lavoro Regionale della Toscana per gli aspetti applicativi delle sorgenti radioattive e delle onde elettromagnetiche nei luoghi di lavoro.

Nell’ambito dell’ispezione del Lavoro si è occupato di appalti, di lavoro nero, di sicurezza nei luoghi di lavoro, e, talvolta anche di indagini di P.G. Il tutto agendo in conformità alle varie circolari operative, in coerente consultazione con le rappresentanze delle organizzazioni sindacali nelle aziende ove presenti.

Gran parte dell’attività è stata dedicata alla vigilanza in ambito delle imprese private e della pubblica amministrazione.

Ha effettuato vari percorsi formativi e di aggiornamento in materia di sicurezza  ed igiene sul lavoro gestiti dal MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE con particolare dedizione alle problematiche legate alla sicurezza nucleare e radiazioni ionizzanti.

  • 1999 – Da quando esercita la libera professione si è dedicato prevalentemente alle cause ed al contenzioso in materia di rapporti di lavoro curando le problematiche tipiche del lavoro e dell’impresa in generale.

 

COMPETENZE PROFESSIONALI

  • Diritto delle contribuzioni del lavoro e degli accertamenti ispettivi
  • Rapporti di lavoro soggetti a vigilanza ed a contribuzione obbligatoria
  • Lavoro subordinato in tutte le sue forme
  • Lavoro autonomo soggetto a contribuzione inps e premio inail
  • Attivitá formative per le quali è prevista l’assicurazione obbligatoria
  • FLESSIBILITA’ E RIDUZIONE DEI COSTI
  • Oculata gestione degli inquadramenti (IVS artigiani e commercianti, gestione separata)
  • Sgravi contributivi e DURC; La circolare n. 3/2017
  • Analisi dei rischi di impresa
  • RAPPORTI DI LAVORO
  • La scelta del contratto collettivo
  • I patti personali ed il contratto individuale
  • Periodo di prova e formalità fondamentali;
  • Conseguenze e sanzioni legate all’effettiva data di inizio dell’attività lavorativa;
  • La prova del pagamento dei dipendenti (nuove norme sulla tracciabilità);
  • Accordi, rinunce e conciliazioni parziali o tombali;
  • Regolamento disciplinare e procedure;
  • Licenziamenti e regole inderogabili;
  • Lavoro interinale, rischi, limiti di ammissibilità, formalità;
  • DECENTRAMENTO DEGLI ONERI
  • Appalto di opere
  • Appalto di servizi
  • Il contratto e le clausole legittime
  • Le clausole illegittime
  • Le cause di nullità e le conseguenze
  • I vantaggi
  • I rischi
  • ACCERTAMENTI ISPETTIVI E DIRITTI DELL’IMPRENDITORE
  • Oggetto degli accertamenti
  • Lavoro dipendente
  • Lavoro autonomo
  • Lavoro dei titolari e dei collaboratori familiari
  • Posizioni previdenziali e formalità rilevanti
  • Conciliazione Monocratica
  • I soggetti pubblici che possono accedere in azienda
  • Poteri e competenze
  • Coinvolgimento di altri enti
  • La c.d. Bomba a Pigna
  • Effetto moltiplicatore delle procedure e dei conflitti verso gli enti
  • Effetto moltiplicatore verso le maestranze e la diffida accertativa
  • Le regole delle leggi sul lavoro
  • Il particolare caso dell’art.lo 12 dello Statuto del Contribuente
  • Il codice di comportamento
  • degli ispettori del lavoro
  • Degli ispettori INPS ed ex ENPALS
  • Degli ispettori Inail
  • Degli addetti agli enti bilaterali
  • La gestione delle criticità ispettive
  • L’accesso ai luoghi di lavoro
  • Definizione dei luoghi di lavoro
  • L’assunzione delle dichiarazioni dai lavoratori subordinati
  • L’assunzione delle dichiarazioni dai lavoratori autonomi
  • La fede privilegiata dell’effetto sorpresa
  • L’assunzione delle dichiarazioni dai titolari di impresa
  • Il loro valore di dichiarazione confessoria
  • L’acquisizione dei documenti “legalmente richiesti”
  • Definizione dei documenti “legalmente richiesti”
  • I documenti che gli ispettori “devono acquisire d’ufficio”
  • Redazione e contenuti del verbale di primo accesso
  • I verbali “interlocutori” e limiti della loro legittimità
  • La permanenza degli accertatori in azienda
  • I tempi dell’accertamento complessivo
  • Il ricorso al Garante del Contribuente
  • Diritto alla riservatezza dei processi produttivi
  • Privacy e diritto alla correttezza nel trattamento dei dati
  • Le banche dati fiscali a disposizione dell’INL e dell’INPS
  • Gli accordi INPS – Agenzia delle Entrate
  • Interdipendenza tra accertamento fiscale e del lavoro
  • Il verbale unico di definizione dell’accertamento
  • I termini per impugnare
  • I destinatari dei ricorsi
  • I ricorsi amministrativi
  • Durc, regole, funzioni
  • Durc e sua legittimità
  • Durc negativo, conseguenze e rimedi
  • Durc illegittimamente negato, rimedi
  • Durc illegittimamente negato, risarcibilità del danno

 

Reati in materia di lavoro

  • omissioni contributive per importi superiori al limite indicato nell’art. 37 Legge n. 689/1981;
  • omesso versamento delle ritenute previdenziali per un importo superiore a € 10.000 annui ai sensi dell’art. 2 D.L. n. 463/1983;
  • reati in materia di previdenza complementare;
  • reato di impedimento dell’attività ispettiva;
  • reati di truffa, aggravata o meno, ai danni dell’INPS, dello Stato o di altro ente pubblico;
  • reati di falso;
  • reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro ai sensi dell’art. 603-bis c.p.
  • La sanzione amministrativa dell’art.lo 376 ter c.p.

 

ESPERIENZE IN AMBITO SINDACALE ed ARBITRALE

Nel periodo  che va dall’ottobre 1986 al 1996 ha svolto, presso l’Ispettorato del Lavoro di Lucca, il ruolo di rappresentante sindacale, prima, e di componente della R.S.U. e rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, successivamente nonché le funzioni di rappresentante dei lavoratori per la sicurezza sul lavoro (art.lo 22 comma 7 D.L.vo 626/94); il tutto partecipando presso il MINISTERO DEL LAVORO E DELLA PREVIDENZA SOCIALE ai relativi percorsi formativi.

 

ULTERIORI ESPERIENZE DIDATTICO PROFESSIONALI

In fase di prima applicazione della c.d. Direttiva Cantieri, negli anni dal 1997 al 1999, ha svolto, in collaborazione in seno al comitato scientifico dell’Asso Forpo Europa ha svolto attività di per i seguenti collegi od ordini:

  • Ordine degli Architetti di Lucca;
  • Collegio dei Geometri di Ancona;
  • Ordine degli Architetti di Ancona;
  • Collegio dei Geometri di Ascoli Piceno;
  • Collegio dei Geometri di Camerino;  (MC);
  • Collegio dei Geometri di Fermo (AP);

Ha effettuato anche numerose docenze di diritto civile per la formazione degli aspiranti agenti immobiliari per l’ex ASCOM di Viareggio .