Attività formative e di consulenza legale

Lavoro e contributi

  • Diritto delle contribuzioni del lavoro e degli accertamenti ispettivi;
  • Rapporti di lavoro soggetti a vigilanza ed a contribuzione obbligatoria;
  • Lavoro subordinato in tutte le sue forme;
  • Lavoro autonomo soggetto a contribuzione inps e premio inail;
  • Attività formative per le quali è prevista l’assicurazione obbligatoria.

Flessibilità e riduzione dei costi

  • Oculata gestione degli inquadramenti (IVS artigiani e commercianti, gestione separata);
  • Sgravi contributivi e DURC; La circolare n. 3/2017;
  • Analisi dei rischi di impresa.

Rapporti di lavoro

  • La scelta del contratto collettivo
  • I patti personali ed il contratto individuale
  • Periodo di prova e formalità fondamentali;
  • Conseguenze e sanzioni legate all’effettiva data di inizio dell’attività lavorativa;
  • La prova del pagamento dei dipendenti (nuove norme sulla tracciabilità);
  • Accordi, rinunce e conciliazioni parziali o tombali;
  • Regolamento disciplinare e procedure;
  • Licenziamenti e regole inderogabili;
  • Lavoro interinale, rischi, limiti di ammissibilità, formalità;

Decentramento degli oneri

  • Appalto di opere;
  • Appalto di servizi;
  • Il contratto e le clausole legittime;
  • Le clausole illegittime;
  • Le cause di nullità e le conseguenze;
  • I vantaggi;
  • I rischi.

Accertamenti ispettivi e diritti dell’imprenditore

  • Oggetto degli accertamenti
  • Lavoro dipendente
  • Lavoro autonomo
  • Lavoro dei titolari e dei collaboratori familiari
  • Posizioni previdenziali e formalità rilevanti
  • Conciliazione Monocratica
  • I soggetti pubblici che possono accedere in azienda
  • Poteri e competenze
  • Coinvolgimento di altri enti
  • La c.d. Bomba a Pigna;
  • Effetto moltiplicatore delle procedure e dei conflitti verso gli enti;
  • Effetto moltiplicatore verso le maestranze e la diffida accertativa;
  • Le regole delle leggi sul lavoro;
  • Il particolare caso dell’art.lo 12 dello Statuto del Contribuente.

Codici di comportamento

  • Degli ispettori del lavoro
  • Degli ispettori INPS ed ex ENPALS
  • Degli ispettori Inail
  • Degli addetti agli enti bilaterali.

Ispettori in azienda

  • La gestione delle criticità ispettive;
  • L’accesso ai luoghi di lavoro;
  • Definizione dei luoghi di lavoro;
  • L’assunzione delle dichiarazioni dai lavoratori subordinati;
  • L’assunzione delle dichiarazioni dai lavoratori autonomi;
  • La fede privilegiata dell’effetto sorpresa;
  • L’assunzione delle dichiarazioni dai titolari di impresa;
  • Il loro valore di dichiarazione confessoria;
  • L’acquisizione dei documenti “legalmente richiesti”;
  • Definizione dei documenti “legalmente richiesti”;
  • I documenti che gli ispettori “devono acquisire d’ufficio”;
  • Redazione e contenuti del verbale di primo accesso;
  • I verbali “interlocutori” e limiti della loro legittimità;
  • La permanenza degli accertatori in azienda;
  • I tempi dell’accertamento complessivo.

La difesa dell’imprenditore e gli strumenti di definizione

  • Il ricorso al Garante del Contribuente
  • Diritto alla riservatezza dei processi produttivi
  • Privacy e diritto alla correttezza nel trattamento dei dati
  • Le banche dati fiscali a disposizione dell’INL e dell’INPS
  • Gli accordi INPS – Agenzia delle Entrate
  • Interdipendenza tra accertamento fiscale e del lavoro
  • Il verbale unico di definizione dell’accertamento
  • I termini per impugnare
  • I destinatari dei ricorsi
  • I ricorsi amministrativi
  • Durc, regole, funzioni
  • Durc e sua legittimità
  • Durc negativo, conseguenze e rimedi
  • Durc illegittimamente negato, rimedi
  • Durc illegittimamente negato, risarcibilità del danno

Reati in materia di lavoro

  • omissioni contributive per importi superiori al limite indicato nell’art. 37 Legge n. 689/1981;
  • omesso versamento delle ritenute previdenziali per un importo superiore a € 10.000 annui ai sensi dell’art. 2 D.L. n. 463/1983;
  • reati in materia di previdenza complementare;
  • reato di impedimento dell’attività ispettiva;
  • reati di truffa, aggravata o meno, ai danni dell’INPS, dello Stato o di altro ente pubblico;
  • reati di falso;
  • reato di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro ai sensi dell’art. 603-bis c.p.
  • La sanzione amministrativa dell’art.lo 376 ter c.p.